Notifica al Ministero della salute n. 93138

Notizie ed Approfondimenti

shop KBioN

 

In occasione della Conferenza sulla Dieta Chetogenica tenutasi domenica 27 settembre a Chieti nella dimora storica Palazzo Lepri, è stato allestito il primo museo al mondo sulla dieta chetogenica: una strategia nutrizionale nata negli anni '20 del secolo scorso come trattamento per l’epilessia farmaco-resistente.

"L’eliminazione dalla dieta dei carboidrati - spiega il dottor Marco Medeot - innesca un meccanismo chiamato “chetosi”, una condizione metabolica in cui i grassi e i corpi chetonici vengono usati come fonte energetica".

I visitatori – medici, nutrizionisti e pazienti - giunti da tutta Italia, hanno potuto ammirare diversi quadri raffiguranti le tappe storiche della dieta chetogenica: dal Corpus Hippocraticum, passando per gli anni ’20 durante i quali questa dieta si afferma come terapia in ambito medico - fino ad arrivare all’odierna Position Paper dell’ADI (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica) che riconosce l'utilità della dieta chetogenica nel trattamento di obesità, sindrome metabolica e diabete.

La giornata si è quindi concentrata sull’intervento del dottor Alessio Ariani di Roma, esperto in protocolli chetogenici per il dimagrimento e per le patologie, che ha illustrato, con un linguaggio semplice e comprensibile a tutti, i diversi campi di applicazione della dieta chetogenica.

Oggi questo tipo di dieta viene applicata in ambito medico per svariati disturbi: in neurologia per il trattamento dell’emicrania, in ginecologia per la PCOS ed endometriosi, in diabetologia per il diabete mellito di tipo 2 ma è anche molto nota per gli effetti sulla perdita del peso corporeo. Ed è la terapia d’élite per la sindrome da deficit del Glut-1.

Le testimonianze dei pazienti, tra cui quella dello chef Gianluca affetto da glicogenosi di tipo 3, hanno commosso tutti i presenti e impreziosito la giornata.

A conclusione è stato preparato dallo stesso chef un ricco pranzo in perfetto stile chetogenico-gourmet.

Se la tua vita misura 89 o più cm per le donne o 101 o più cm per gli uomini, è probabile che stai vivendo con una quantità potenzialmente pericolosa di grasso addominale.

Se oggi non fai nient'altro per proteggere la tua salute, considera di prendere una misurazione onesta della tua vita. Alzati dritto, espira (senza ritirare la pancia!) e con un metro morbido registra la circonferenza di 3/5 cm sopra le ossa dei fianchi.

Pesticidi nelle banane: in 7 su 16 penetrano sotto la buccia

Una volta erano il simbolo della globalizzazione – ante litteram, verrebbe da dire – oggi sono solo uno dei tanti frutti che portiamo in tavola a migliaia di chilometri da dove sono stati coltivati e raccolti. Lunghi viaggi in nave, raccolte dagli alberi acerbe, le banane sono sempre state oggetto di timori e sospetti. Quante sostanze sono nascoste sulla loro buccia e quante, soprattutto, riescono a penetrare nel dolce frutto?

Mangiamo i cibi e non le trasformazioni industriali dei cibi. Torniamo nelle nostre cucine!" Il dottor Franco Berrino ha deciso di dedicare la propria vita di epidemiologo per indicare a tutti - e non solo alle donne - gli stili di vita e alimentari più sani.

Pagina 1 di 16

diet coach

Avvertenza

La perdita di peso raggiunta può variare da un individuo all'altro in base a quella che è comunemente definita "risposta individuale" e pertanto non può essere garantita quantitativamente. Altro elemento fondamentale è rappresentato dalla cura con cui viene eseguito il nostro protocollo.

KBioN dimagrire con il Diet Coach

Seguici su Facebook

 
© 2019 KBioN di Andrea Nesi I P.iva: 15084921004 I C.Fisc.: NSENDR65H22H501S I Numero REA: RM – 1566963